Medjugorje è un piccola località del comune di Čitluk, in Bosnia-Erzegovina.

Il paese è la frazione principale di una parrocchia formata da cinque villaggi: Međugorje, Bijakovići, Vionica, Miletina e Šurmanci, ed è situato alla base di due colline, il Križevac e il Podbrdo (il nome Međugorje significa infatti “fra i monti”). Il suo patrono è San Giacomo.

Il 24.06.1981 alle 18.00 circa, sei giovani della parrocchia di Medjugorje, Ivanka Ivankovic, Mirjana Dragicevic, Vicka Ivankovic, Ivan Dragicevic, Ivan Ivankovic e Milka Pavlovic videro, in una zona detta Podbrdo (sul monte Crnica), una donna giovane e bellissima con un bimbo tra le braccia. Quella volta non disse loro nulla, ma fece solo loro cenno con la mano di avvicinarsi. Ma questi, stupiti e spaventati, non si avvicinarono affatto, sebbene avessero immediatamente pensato che si trattasse della Madonna.

Il secondo giorno, il 25 giugno 1981, i ragazzi, tutti d’accordo, alla stessa ora si recarono nuovamente sul luogo in cui il giorno prima era loro apparsa la Madonna, nella speranza di vederLa nuovamente. All’improvviso balenò una luce. Insieme ad essa i ragazzi videro anche la Madonna, ma senza il bambino tra le braccia. Quel giorno sul luogo in cui i ragazzi avevano visto la Vergine il giorno precedente non erano presenti Ivan Ivankovic e Milka Pavlovic. Al loro posto c’erano Marija Pavlovic e Jakov Colo. Da allora ai sei ragazzi, in base alla loro testimonianza, la Vergine appare regolarmente. Milka Pavlovic e Ivan Ivankovic che erano insieme agli altri veggenti il primo giorno, non l’hanno più vista sebbene successivamente si siano uniti agli altri nella speranza di vederLa di nuovo.

Secondo i racconti, la Vergine Maria si presentò con il titolo di “Regina della Pace” (Kraljica Mira), e appare tutt’oggi ai veggenti.

Per questo motivo Medjugorje è divenuta una famosa meta di numerosi pellegrinaggi.

Nel marzo 2010, la Santa Sede ha annunciato che la Congregazione per la Dottrina della Fede aveva costituito una commissione per indagare sui fatti: tale commissione è composta da vescovi, teologi e altri esperti, sotto la guida del cardinale Camillo Ruini, ex vicario generale della diocesi di Roma.

Medjugorje - Joy Hotel